Londra low cost: 3 passeggiate in libertà

londra low cost

Londra è sicuramente una delle città più care del mondo, ma questo non significa che non si possa goderla anche con un budget estremamente limitato. Ecco tre passeggiate per la città, assolutamente low cost.

Londra low cost: 3 passeggiate in libertà

Parola d’ordine: scarpe comode! Ecco tre passeggiate provate e riprovate, che non deludono mai.

Southbank: dal Parlamento ai Docklands (1 ora, almeno)

Prendete la metro e scendere a Embankment, attraversate il Westminster Bridge e iniziate a rilassarvi: siete in un’area pedonale, e lo sarete per un paio d’ore. In pochi minuti vi ritroverete sotto il London Eye, inaugurato nel 2000, oggi è sicuramente una delle maggiori attrazioni di Londra. Non è certo low cost, ma merita sicuramente di salirci almeno una volta nella vita (al tramonto, magari).

Proseguendo in direzione Torre di Londra, si incontra un grande centro culturale, il Southbank Centre, che ingloba teatri e cinema, luogo ideale per una sosta a base di tea (e anche per andare in bagno… questione da non sottovalutare quando si viaggia). Durante il weekend sotto il Golden Jubilee Bridge sono presenti bancarelle che vendono libri usati, molto british!

Qualche ponte più avanti, si passa dalla Oxo Tower, che definirei high budget, ma molto piacevole da passeggiare. Una nuova di ristoranti e gallerie d’arte, qui si riassume l’essenza londinese. Passando sopra (o sotto) il Blackfriars Bridge, tristemente noto per l’omicidio Calvi nel 1982, si arriva sotto la Tate Modern Gallery. Questo museo, inaugurato nel 2000, fa parte del gruppo Tate ed essendo a ingresso libero, merita certamente una sbirciata. Che siate appassionati o meno di arte contemporanea, entrare, salite tutti i piani, godetevi le opere d’arte più strane del XX secolo e – se siete fortunati, pagando – potete anche assistere a qualche esposizione temporanea. Un must della Tate Modern è poi la merenda all’ultimo piano, dove un bellissimo balcone in vetro vi offrirà una delle viste gratuite più belle sulla città e sulla Cattedrale di St. Paul. Una volta sul piazzale della Tate Modern, qualche metro più in là in direzione Torre di Londra, ecco ergersi il celeberrimo Globe Theatre di Shakespeare, che pur non essendo l’originale teatro, mantiene un aurea letteraria niente male.

londra low cost

Ed eccoci alla nostra zona preferita della passeggiata in perfetto stile Londra low cost: il pub Anchor Bankside e il Borough Market, due tappe obbligatorie in ogni viaggio o weekend nella capitale. Il primo è parte di una catena di pub storici ed è il luogo ideale per un buon pranzetto (magari un bel fish&chips o uno Yorkshire pudding); il secondo è un tripudio di colori e profumi per gli amanti del cibo. Meta dei lavoratori della City, farete fatica a trovare in “zona turistica” il luogo così densamente frequentato da local. Incastrato sotto un crocevia di strade, qui troverete da mangiare per tutti i gusti, in banchi di cibo bio e freschissimo.

Basta spostarsi di pochissimo ed ecco che sarete alla porta dei Docklands. All’altezza della Hay’s Gallery, potrete alzare il naso all’insù e notare il nuovo grattacielo di Renzo Piano. Non proprio low cost e neanche per chi soffre di vertigini, ma sicuramente un’esperienza. Dallo spiazzo della Belfast, l’incrociatore della Seconda Guerra Mondiale oggi in pensione, potrete iniziare a godere di una magnifica vista sul Tower Bridge e sulla Torre di Londra. Da qui potete muovervi verso nord, passare sul ponete e visitare la Torre di Londra e i St. Katharine Docks Marina, oppure proseguire diritto e gironzolare tra i nuovi docklands, sempre molto affascinanti.

Da Camden Town a Piccadilly (2 ore, almeno)

La seconda passeggiata per la nostra Londra low cost è sicuramente meno densa di attrazioni turistiche, ma certamente è un tuffo nella routine locale.

Diciamo che avete passato tutta la mattinata a zonzo tra le bancarelle del Camden Market, che vi siete presi una pinta all’Hawley Arm, che avete mangiato un piatto vietnamita in una bancarella di dubbio livello igienico. Bene, ora potete spostarvi dalla nuova speziata che circonda Camden con una bella passeggiata digestiva. Andate sul ponte in prossimità del Camden Lock, raggiungete il pedonale che costeggia il canale, e iniziate la vostra passeggiata lungo le sponde del Regent’s Canal verso sud. Qui vedrete case galleggianti, appartamenti di lusso, un murale di Banksy e anche una pagoda.

londra low cost

Camminando camminando, troverete indicazioni in prossimità dei ponti. Quando trovate l’indicazione Primerose Hill, salite le scale e passate in uno dei quartieri più esclusivi di Londra. Non so se consigliarvi una tappa gastronomica, perchè non sarebbe per nulla low cost, ma quello che potete fare è dirigervi verso il parco e salire fino al viewpoint. Ecco LA vista. Godetevela, sdraiatevi, rilassatevi. E aguzzate la vista, potreste vedere qualche celebrità che abita nel vicinato.

Se prendere uno dei sentieri che conduce a valle, vi ritroverete all’incirca in prossimità dello Zoo di Londra. Potete anche evitare lo zoo e andare direttamente verso Regent’s Park, alle spalle, un bellissimi parco reale che rimanda a un’altra era. A pochi passi troverete Madame Tussauds, il celebre museo delle cere, molto spassoso se non siete mai stati (vuoi mettere una foto con Schwarzenegger?!) Passate a fare un saluto a Sherlock Holmes in Baker Street e fermatevi nel negozietto accanto dedicato a Beatles.

Sempre dritto, senza perdere mai la rotta, atterrerete su Oxford Street all’altezza di Bond Street, dove troverete tutte le boutique più esclusive. Non cadete in tentazione. Da qui potete proseguire, lasciandovi trascinare dalla folla. Arriverete prima o poi in Piccadilly Circus.

A zonzo per Richmond (3 ore almeno)

L’ultima della nostra rassegna di passeggiate per una Londra low cost non segue un vero e proprio itinerario. Prendere la metro dal centro di Londra e scendete a Richmond, ricco sobborgo che ha visto illustri residenti, come i Rolling Stones o Keira Knightley. Qui potrete godere di una Londra in miniatura: Richmond ha un piccolo centro costellato dei negozi e dei bar tipici di Oxford Street. Seguendo la strada potete camminare fino alle rive del Tamigi, dove un bel ponte vi offrirà una bella vista sui palazzi storici.

londra low cost

Gironzolando verso sud vi ritroverete in un’enorme distesa verde, il Richmond Park, in cui facilmente vedrete i cervi insieme a classicissimi scoiattoli. Richmond Park è il posto ideale per passare qualche ora in tranquillità per disintossicarsi dai tubi di scappamento del centro. Inoltre è la meta perfetta per gli amanti di rugby, perchè proprio a due passi si trova lo stadio di Twickenham.